FIFA annuncia con un comunicato ufficiale, una decisione che sta letteralmente facendo il giro del mondo, sconvolgendo ma soprattutto deludendo tutto l’universo esport: Sono state annullate le uniche competizione che si sarebbero dovute svolgere in presenza, ovvero la eNations Cup e la  eWorld Cup.

Il comunicato ufficiale
“Alla luce della pandemia da Covid-19 e dell’impatto che sta avendo su viaggi ed eventi che la FIFA non può controllare, si è presa la decisione di cancellare la FIFAe World Cup 2021 e la FIFAe Nations Cup 2021. Gli effetti della pandemia e le restrizioni globali sui viaggi influiscono anche sui team qualificati ed i player di tutto il mondo; gli stakeholders si sono dichiarati preoccupati dalla situazione nel mezzo delle discussioni relative al tenere o meno le due competizioni.Gli ultimi sviluppi non garantiscono l’integrità delle competizioni e la sicurezza e la salute di tutte le parti coinvolte, che restano una priorità per noi. In segno di gratitudine, il montepremi sarà diviso egualmente a tutti coloro che dovevano partecipare alle competizioni.”

Una grande delusione che fatichiamo ad accettare
Questa decisione è stata accolta con grandissimo malcontento e delusione da parte di tutti gli addetti ai lavori. Team e players avevano investito tanto, su quelli che sarebbero dovuti essere gli unici eventi live di quest’anno. La motivazione ufficiale ha lasciato tutti con l’amaro in bocca, non tanto per la causa in sé, quanto per la mancata organizzazione. Nelle ultime settimane, sono state tantissime le manifestazioni e gli eventi tenuti, con le giuste precauzioni, in presenza. 

Le date cancellate
Una notizia del genere, fa ancora più male considerando i pochissimi giorni di preavviso. La prima competizione in programma infatti, la FIFAe World Cup di Londra, era prevista per il 6-8 agosto. 32 players in totale avrebbero dovuto parteciparvi. La la FIFA eNations Cup, invece, avrebbe dovuto tenersi in quel di Copenaghen nel periodo tra il 20 e il 22 agosto. Le nazionali coinvolte in questo caso,  sarebbero state 24.

Italia presente
Tra i vari players che non avremo il piacere di vedere, ci sono purtroppo anche gli italiani Fabio Denuzzo e   Alessio “Godmode” Carbone. I due players, erano riusciti ad ottenere la qualificazione per il mondiale. Delusione anche per la eNazinale composta da   Gianluca “Pignone” Ciliberti,Karim “Karimisbak” Rmaiti, e Rocco “GuarinoJr Guarino che avrebbero dovuto portare in alto il tricolore durante la eNations Cup. Piccolissima consolazione, quella di uscire tutti da “vincitori”, in quanto grazie alla decisione presa dalla FIFA, ogni players coinvolto riceverà una parte di montepremi. 

Un finale di stagione da dimenticare, che ha mandato letteralmente in frantumi sogni e speranze di molti players e team. Da un colosso come FIFA era sicuramente lecito aspettarsi un organizzazione diversa. Si doveva e si poteva fare di più.

FB