FaZe Clan, una delle organizzazioni di riferimento mondiale nel mondo esport, ha annunciato da circa un mese il proprio ingresso in borsa quotandosi al Nasdaq. Nella mattinata del suo annuncio però i mercati hanno subito registrato un -30% nelle azioni. Inoltre le notizie delle ultime settimane segnalano una perdita totale di $9.32 milioni. Ma l’amministrazione rassicura “stiamo costruendo il futuro”.

Le ultime notizie

Partiamo dalle ultimissime in termini numerici dell’azienda. Per quanto riguarda le entrate, l’organizzazione ha totalizzato $ 18,8 milioni (~ £ 15,6 milioni) per il periodo, in aumento rispetto ai $ 15,8 milioni (~ £ 13,11 milioni) registrati nel primo trimestre 2022. Complessivamente, però, l’EBITDA rettificato di FaZe Clan (utili prima di interessi, tasse, ammortamento e ammortamenti) hanno totalizzato una perdita di $ 4,1 milioni (~ £ 3,4 milioni), che è comunque migliore della perdita di EBITDA rettificata di $ 6,2 milioni (~ £ 5,14 milioni) dello stesso periodo dell’anno scorso, per un totale di -$9.32 milioni in questa annata.

Il motivo delle perdite

FaZe Clan ha attribuito le perdite ai recenti investimenti nel personale dirigente e ai costi di marketing che, a suo avviso, dovrebbero “guidare la sua strategia di crescita per il futuro”. Altri dettagli degni di nota forniti dal rapporto finanziario di FaZe Clan includono che l’organizzazione ha raccolto $ 57,8 milioni (~ £ 47,99 milioni) di proventi netti dopo la sua quotazione al Nasdaq sotto il simbolo FAZE che è diventato pubblico fondendosi con B. Riley Principal 150 Merger Corp (BRPM), undi SPAC, a luglio.

La quotazione in borsa

Per entrare nello specifico riguardo la quotazione in borsa possiamo dire che lo scorso luglio è arrivato l’annuncio dell’azienda relativo al suo ingresso ufficiale sul NASDAQ, che è la seconda borsa valori più importante degli Stati Uniti, dietro quella di New York. L’azienda americana è diventato un marchio pubblico una SPAC (Special Purpose Acquisition Company). Una SPAC è una società di comodo che raccoglie fondi e inizia a negoziare in borsa per fondersi con una società privata e renderla pubblica. La società privata sostituisce quindi la SPAC in borsa. Negli ultimi mesi gli accordi SPAC sono esplosi soprattutto per questo motivo, ovvero perché consentono a startup come FaZe Clan di fare proiezioni di business che da sole non sarebbero consentite. Questo accordo infatti, sebbene proietti FaZe verso una dimensione ancor più grande, con una valutazione iniziale di $ 725 milioni, non è stata vista di buon occhio da parte dei più esperti. Da segnalare inoltre, che nella sua giornata di debutto l’azienda ha perso sul mercato il 30,2%. Ad oggi sembra essere in ripresa, seppur con un andamento piuttosto discontinuo nelle ultime settimane.

Le rassicurazioni dell’amministrazione

L’organizzazione annovera tra i suoi successi aziendali quello del suo team CS:GO, che ha vinto IEM Cologne, IEM Katowice, ESL Pro League Season 15 e PGL Antwerp Major. Inoltre, l’organizzazione ha lanciato un nuovo business verticale con la piattaforma di consegna di cibo DoorDash a luglio e ha collaborato con il programma televisivo Solar Opposites per ospitare un torneo Fortnite. Lee Trink, amministratore delegato di FaZe Clan, ha commentato: “Con il nostro ingresso nei mercati pubblici ormai alle nostre spalle, FaZe si concentra sulla monetizzazione attraverso i nostri quattro asset verticali: sponsorizzazioni, contenuti, merchandising ed eSport. “Stiamo costruendo slancio commerciale nella seconda metà dell’anno e stiamo lavorando per lanciare nuove iniziative commerciali, in particolare nell’economia dei creatori e nel Web3”.

 

Articolo a cura di
Francesco Basile