L’aggiornamento 7.0 di Valorant ha portato con sé una nuova modalità entusiasmante: il Deathmatch a squadre. Ora, i giocatori possono sperimentare l’emozione di affrontare una squadra avversaria in un’intensa battaglia 5 contro 5. Senza dover gestire i crediti e con un tempo di rigenerazione rapido, questa modalità promette di offrire una sfida senza precedenti. La squadra che riesce a raggiungere per prima le 100 uccisioni sarà incoronata vincitrice. Il Deathmatch a squadre è stato introdotto il 27 giugno 2023 come parte dell’aggiornamento 7.0, dimostrando ancora una volta come lo sviluppo del gioco sia strettamente influenzato dalla risposta entusiasta della community.

Regole del Deathmatch a squadre

La modalità Deathmatch a squadre introduce alcune regole chiare e semplici che i giocatori devono seguire per raggiungere la vittoria. La durata della partita è fissata a 9 minuti e 30 secondi, divisi in quattro fasi. Durante queste fasi, ogni giocatore può rigenerarsi ogni 1,5 secondi, mantenendo l’azione costante e senza pause prolungate. La squadra che raggiunge per prima le 100 uccisioni sarà dichiarata vincitrice del match. Nel caso in cui una partita si concluda prima che una delle squadre raggiunga le 100 uccisioni, la vittoria verrà assegnata alla squadra che ha ottenuto il maggior numero di uccisioni. Nel caso in cui il tempo si esaurisca e il punteggio sia in pareggio, la partita terminerà con un pareggio.

Dotazione delle armi e generatore di armi

Per rendere la modalità ancora più dinamica, ai giocatori viene data la possibilità di scegliere la dotazione delle armi per ogni fase del Deathmatch a squadre. Questa scelta può essere effettuata all’inizio della partita o in qualsiasi momento nella Sala base. Ad ogni nuova fase, la dotazione delle armi verrà automaticamente potenziata, garantendo una progressione dell’equipaggiamento nel corso dell’incontro. È importante essere proattivi nel cercare i generatori di armi posizionati in punti strategici della mappa, poiché offrono armi esclusive per ogni fase che si evolvono man mano che l’incontro prosegue. Tuttavia, tieni presente che le armi raccolte dai generatori avranno munizioni limitate e si distruggeranno una volta esauriti i colpi. Se le armi del generatore non ti convincono, puoi sempre distruggerle per tornare a utilizzare le armi della tua dotazione iniziale.

Sfere di guarigione e sfere Ultima

Nel corso del Deathmatch a squadre, i giocatori troveranno sul campo di battaglia sfere di guarigione e sfere Ultima che offrono vantaggi tattici significativi. Le sfere di guarigione consentono di curarsi e ripristinare salute e scudi in soli 6 secondi. Queste sfere sono disponibili in specifiche sezioni di ogni mappa, ma è importante tenere a mente che la squadra avversaria cercherà di accaparrarsele. La quantità massima di scudi ripristinata dipenderà dalla dotazione delle armi selezionata dal giocatore. Inoltre, periodicamente verranno generate sfere Ultima in determinate sezioni delle mappe. Raccogliendo queste sfere, la percentuale della tua abilità Ultima aumenterà. Quando raggiunge il 100%, puoi utilizzare la tua abilità Ultima. Ogni uccisione che realizzi contribuirà anche ad aumentare la percentuale della tua abilità Ultima, offrendo una gratificazione aggiuntiva per i giocatori abili nel combattimento.

Conclusione:

Il Deathmatch a squadre ha portato una nuova ventata di freschezza al gioco, offrendo ai giocatori la possibilità di sfidarsi in un’intensa battaglia 5 contro 5. Con regole semplici ma stimolanti, la modalità richiede strategia, coordinazione e abilità per raggiungere la vittoria. La possibilità di personalizzare la dotazione delle armi per ogni fase e la presenza di generatori di armi sparsi per le mappe garantiscono una progressione interessante nel corso dell’incontro. Inoltre, le sfere di guarigione e sfere Ultima aggiungono elementi tattici e un vantaggio strategico per le squadre che riescono a raccoglierle. Con l’aggiornamento 7.0 e l’introduzione del Deathmatch a squadre, la community del gioco ha ricevuto un’esperienza di gioco ancora più coinvolgente e avvincente.