Come sarebbero i più grandi titoli e videogiochi se fossero basati su tecnologia blockchain e sul metaverso? Square Enix, società di sviluppo giapponese, ha raccontato nella sua lettera del suo presidente i piani futuri per il 2022. 

L’anno de metaverso 

Il metaverso è stato un trand topic nel 2021. Ispirando discussioni globali prima su cosa fosse realmente, e successivamente sul tipo di opportunità di business che presenta. In questo contesto, Facebook ha cambiato nome in ottobre in Meta, a dimostrazione del fatto che il concetto non è una semplice parola d’ordine, ma è qui per restare. Il metaverso ha attirato così tanta attenzione che il 2021 è stato soprannominato “l’anno del metaverso”.

I meriti della tecnologia

Tutto questo è reso in gran parte possibile grazie ai progressi nella tecnologia della realtà estesa (XR), alla crescente prevalenza del cloud e del 5G, alla tecnologia blockchain più sofisticata e ad altre evoluzioni tecnologiche che hanno avuto luogo in una varietà di campi negli ultimi anni. Questi progressi stanno dando origine a servizi che rientrano nell’ambito del metaverso. Quest’ultimo vedrà probabilmente una transizione significativa verso una fase di business nel 2022, con una vasta gamma di servizi che appariranno sulla scena.

NFT

Un altro termine che ha guadagnato rapidamente valuta nel 2021 è stato “NFT” o “token non fungibile”. L’avvento degli NFT che utilizzano la tecnologia blockchain ha aumentato significativamente la liquidità dei beni digitali, consentendo il commercio di una varietà di tali beni a prezzi elevati e innescando ulteriori discussioni in tutto il mondo.

Cosa aspettarci? 

Il mondo sta evolvendo rapidamente, e tutte le aziende si preparano. Yosuke Matsuda, Presidente di Square Enix afferma: “Per affrontare questi cambiamenti nel nostro ambiente aziendale, la strategia a medio termine che abbiamo presentato nel maggio 2020 ha identificato l’intelligenza artificiale, il cloud e i giochi blockchain come nuovi domini su cui concentrare i nostri investimenti e, di conseguenza, siamo stati aggressivi nella nostra ricerca e sviluppo sforzi e investimenti in quelle aree.

Il focus sui nuovi giochi

Matsuda all’interno della nota, ha posto particolare attenzione per i nuovi giochi blockchain. “Che si tratti di giochi per giocatore singolo o online, i giochi hanno tradizionalmente implicato un flusso unidirezionale in cui i creatori come noi forniscono un gioco ai consumatori che li utilizzano. Al contrario, i giochi blockchain, che sono emersi dalla loro infanzia e stanno entrando in una fase di crescita, sono costruiti sulla premessa di un’economia token e quindi hanno il potenziale per consentire una crescita del gioco autosufficiente.” Il concetto di “gioca per guadagnare” attirerà sempre più giocatori.

“Dal divertimento, al guadagno, al contributo, un’ampia varietà di motivazioni ispirerà le persone a impegnarsi con i giochi e a connettersi tra loro. Sono i token basati su blockchain che lo consentiranno. Progettando economie di token praticabili nei nostri giochi, consentiremo una crescita del gioco autosufficiente.”

 

Articolo a cura di:
Francesco Basile