La storica azienda Warner Bros ha riportato una perdita netta di $ 3,4 miliardi nel secondo trimestre di quest’anno. Una crisi senza precedenti, supportata però da diversi asset societari. Primo da questi, il gaming grazie al ramo aziendale “Warner Bros. Games”, che ad oggi rappresenta il settore più florido dell’intera società.

 Una perdita storica

Warner Bros Entertainment Inc., è una casa di produzione e distribuzione cinematografica e televisiva statunitense, sussidiaria di Warner Bros. Discovery. Quest’ultima ha riportato una perdita netta di $ 3,4 miliardi nel secondo trimestre, molti si sono chiesti se quella perdita a livello aziendale avrebbe avuto un impatto sulla Warner Bros. Games. Ma sembra che queste non influiranno sul settore del gaming aziendale, che ha avuto successo nelle sue iniziative e nelle sue uscite per tutto il 2022. Lo stesso capo storico della Warner Bros. Games, David Haddad, ha rivelato che la crisi della casa madre non influenzerà il settore dedicato al gaming.

Tutti i successi di Warner Bros Games

Uno dei maggiori successi dell’azienda è stato il successo del suo gioco di combattimento sviluppato esternamente MultiVersus, che ha infranto i record dei picchiaduro con oltre 140.000 giocatori che si sono uniti alla beta aperta insieme a un picco di 184.000 spettatori su Twitch e 1.126 canali che hanno trasmesso il gioco negli ultimi 30 giorni, secondo SullyGnome. Questi numeri superano i picchi di giochi simili nel genere dei picchiaduro come Tekken 7, Dragon Ball FighterZ, Guilty Gear Strive e Street Fighter V nell’ultimo anno.
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MultiVersus (@multiversusgame)

Inoltre, l’azienda ha avuto successo grazie a un’altra uscita recente, Lego Star Wars: The Skywalker Saga, che ha raggiunto il massimo di 80.000 spettatori ad aprile. Questo successo dovrebbe continuare ancora di più con le imminenti uscite di Gotham Knights a tema Batman nell’ottobre 2022, Hogwarts Legacy nel febbraio 2023 e Suicide Squad: Kill the Justice League nel 2023.

La crescita del settore gaming

In un’intervista con Axios, Haddad ha affermato che la Warner Bros. Games è “redditizia” tra lavori di alto profilo e tagli ai progetti. Haddad ha anche detto ad Axios che il team è stato ben supportato e che non ci sono licenziamenti o tagli al progetto da parte dei nuovi proprietari.
“Credo, soprattutto andando avanti, che abbiamo un ruolo fondamentale da svolgere all’interno dell’azienda”, ha detto Haddad ad Axios sul futuro di Warner Bros. Games. “La leadership aziendale ha espresso una forte convinzione nella crescita del business del gaming e nel far parte di quella strategia aziendale complessiva”.

Articolo a cura di:
Francesco Basile