Dopo mesi e mesi di indiscrezioni Electronic Arts ha ufficializzato la rottura con il brand FIFA sui propri social. Il tutto è avvenuto tramite una post blog che ufficializza la questione. Pare, infatti, che EA abbia declinato la richiesta miliardaria della FIFA e quindi deciso di prendere una strada indipendente.

Cosa succederà?

EA Sports ha affermato che il cambio di nome avverrà dopo il prossimo gioco FIFA, cioè FIFA 23. Ulteriori informazioni sul primo EA Sports FC nel luglio 2023. “Questa nuova piattaforma indipendente offrirà nuove opportunità: innovare, creare e evolvere” afferma il Group GM di EA Sports, Cam Weber.

Weber ci ha tenuto a chiarire che, nonostante abbia abbandonato la licenza del nome, EA sports FC manterrà le licenze di campionati, club e giocatori della FIFA. EA ha incluso una serie di messaggi di supporto per il trasferimento dalla Premier League inglese, LaLiga, Bundesliga, le organizzazioni UEFA e altro ancora. Pare quindi che mancheranno all’appello il nome FIFA e la presenza dei mondiali ogni 4 anni.

Il futuro di FIFA

Weber ha anche promesso di “espandersi a nuove esperienze autentiche che portano gioia, inclusività e immersione a una comunità globale di fan”. Dalle parole di Weber traspare quasi una libertà ottenuta attraverso questa mossa che non limita più Electronic Arts.
Inoltre, il prossimo e ultimo capitolo in base a quanto riferito, sarà un capolavoro, includerà più funzionalità, modalità di gioco, contenuti della Coppa del Mondo, club, campionati, competizioni e giocatori rispetto a qualsiasi titolo FIFA prima.

Pare chiara la volontà di rivoluzione dopo questa scelta da parte di EA, che come raccontammo in un articolo precedente, potrebbe effettivamente portare perdite nel breve periodo. Vedremo come Electronic Arts saprà reagire a questa decisione che potrebbe cambiare per sempre le sorti della serie calcistica più amata al mondo.

Articolo a cura di:
Alessio Ruggiero